default-logo
default-logo

Fratture da fragilità della spalla

Le Fratture da fragilità della spalla sono una patologia dell'anziano e interessano prevalentemente la testa dell'omero, ovvero la sua parte più vicina alla scapola e che, insieme ad essa, costituisce l'articolazione della spalla.

Per testa dell'omero si intende quella porzione di osso che comprende la superficie articolre e si estende fino a circa 5 centimetri verso la diafisi. Essa è costituita dalla parte articolare, dalla grande e dalla piccola tuberosità alle quali si inseriscono in tendini della cuffia dei rotatori che permettono il movimento della spalla. Inoltre il passaggio tra la testa e la diafisi è detta metafisi e costituisce il cosiddetto collo chirurgico dell'omero.  c

Le fratture della testa omerale o dell'omero prossimale sono fratture che possono interessare tutte le età, dall'infanzia alla vecchiaia. Si tratta di fratture diverse con diverso trattamento per ogni età. In età infantile e fino alla fine della crescita ossea le fratture interessano di norma le linee della cartilagine di accrescimento dell'osso e possonoportare a disturbi dell'accrescimento dello stesso. Nell'età adulta, ad accrescimento terminato, queste fratture possono essere composte o scomposte. Le prme possono essere trattate con una semplice immobilizzazione con un reggibraccio fino a quando la formazione di callo osseo e quindi la iniziale consolidazione è sufficiente ad iniziare una cauta mobilizzazione assistita, cosa che avviene di norma tra i 15 e 20 giorni dalla frattura. Nei casi in cui i frammenti della frattura siano scomposti perdendo i loro rapporti reciproci, è necessario ridurli e quindi stabilizzarli per ecuperare la forma corretta dell'omero. 

Le fratture degli anziani sono invece delle lesioni spesso molto complesse e di difficile trattamento. 

Nell'anziano soprattutto in caso di sesso femminile, la qualità dell'osso può essere molto scarsa. Questa evenienza rende la frattura estremamente complessa e in alcuni casi non riparabile. Inoltre anche se è possibile ricostruire l'osso fratturato, diviine molo difficle ottenere una fissazione stabile dei frammenti in quanto le placche e soprattutto le viti che tengono insieme i frammenti ossei, fanno presa su un osso molto fragile. Vi è quindi la concreta possibiità che i frammenti della frattura possano spostari nuovamente anche se inizialmente la loro stabilità può sembrare ottima.

 

 

 

Trattamento con placca e augmentation

Riabilitazione

Argomenti collegati



Cliccare sull'area di interesse
Spalla Gomito Selezionare area interesse
Patologie